Stai per abbandonare il sito di www.kedrion.it. Le informazioni contenute in questo sito potrebbero essere soggette a norme diverse da quelle vigenti in Italia.
NO
SI
About Kedrion - Front Image

Open Innovation

CREIAMO VALORE ATTRAVERSO L'OPEN INNOVATION

La condivisione di conoscenze e competenze è uno dei valori chiave che animano ed ispirano le attività quotidiane di Kedrion all’interno delle comunità in cui opera.

Vogliamo cogliere le opportunità offerte dalla contaminazione e dall’incontro con la comunità accademico-scientifica, l’universo dei pazienti e il mondo dell’industria e, in particolare, con le start-up, mossi dall’intento ultimo di continuare a fornire terapie innovative, efficaci, pensate per soddisfare le esigenze e le attese dei pazienti in tutto il mondo.

 

Contaminazione e scambio continuo di idee ed esperienze sono principi cardine del nostro percorso strategico di “open innovation”

Animati da questa visione, anno dopo anno, sosteniamo iniziative e progetti nel campo della ricerca medico-scientifica e orientati all'innovazione tecnologica. In Italia, ad esempio, abbiamo già collaborato con importanti esperti accademici e aziende biotecnologiche in settori quali epatologia, medicina rigenerativa, neuroscienze e immunologia, tra cui:

  • Università degli studi di Pisa
  • Università degli Studi di Siena
  • Università Vita-Salute San Raffaele di Milano
  • IMT, Scuola Alti Studi Lucca
  • CNR, Consiglio Nazionale delle Ricerche - Area della Ricerca di Pisa
  • Fondazione TLS, Toscana Life Sciences
  • Regione Toscana
  • Unicredit

Più nel dettaglio, nel corso del 2019, abbiamo deciso di estendere e consolidare la nostra presenza locale nel campo della formazione e dell'innovazione, dando avvio a un vero e proprio percorso strategico di "open innovation", che in questa prima fase si è rivolto principalmente al mondo delle start-up e alla comunità accademico-scientifica nel settore delle Scienze della Vita, con l'obiettivo di valutare nuove proposte progettuali, individuando quelle che possono trarre beneficio dall’interazione con Kedrion, accelerandone il progresso e creando valore per la comunità e i pazienti.

Il team della Research & Innovation di Kedrion è flessibile nella strutturazione delle offerte e si propone di adattare le collaborazioni dell’azienda alle esigenze specifiche di ogni partner. Le tipologie di accordi possono includere in-licensing, out-licensing/risk-sharing, in-kind collaboration, collaborazioni di ricerca, opzioni, investimenti azionari e acquisizioni.

Attraverso il nostro approccio aperto all'innovazione e alla scoperta di farmaci, ci stiamo concentrando sulle nuove tecnologie per la prossima generazione di terapie ematologiche. Siamo anche interessati ad opportunità in ambito immunologico, epatologico, del sistema nervoso periferico e della medicina rigenerativa.

Costruiamo insieme il Successo. Cerchiamo collaborazioni che:

  • Sostengano le scoperte scientifiche nei laboratori accademici incentrati sulla ricerca in ambiti di interesse per Kedrion, col chiaro obiettivo di colmare una necessità medica non risolta in ambito terapeutico o in ambito diagnostico;
  • Rappresentino una chiara innovazione sfruttando nuove conoscenze biologiche, nuove applicazioni di soluzioni esistenti, nuove modalità di somministrazione per lo sviluppo di farmaci nelle aree tematiche di interesse per l’azienda.

Offriamo collaborazione a diversi livelli, dalla generazione di idee fino al proof of concept, focalizzandoci in particolare su proposte innovative riguardanti la validazione preclinica di nuovi approcci terapeutici o diagnostici nelle seguenti aree:

  • Ematologia (in particolare malattie non oncologiche)
  • Immunologia (ad esempio immunodeficienze)
  • Medicina rigenerativa (ad esempio wound healing)
  • Epatologia (in particolare malattie non oncologiche)
  • Fetal & maternal health
  • Critical care

Contattaci: qui.

Gli eventi

30.07.2019 - Bando PoC dell’Università di Pisa: Kedrion finanzia un progetto innovativo per il trattamento dell'Emofilia A

INFOREC - Ingegnerizzazione e produzione di Fattore VIII ricombinante a lunga emivita ed elevata attività coagulante – è il progetto vincitore del bando “Proof-of-Concept” (PoC), indetto dall'Università di Pisa in collaborazione con Kedrion allo scopo di finanziare la realizzazione di tecnologie all'avanguardia, passando da un’idea innovativa ad un prototipo funzionante, per poi arrivare al suo trasferimento verso le imprese o il mercato.

Selezionato tra tredici idee innovative presentate da team di ricerca dell'Università di Pisa nel campo delle Life Sciences, il progetto di biotecnologia INFOREC “ha la potenzialità di aprire la strada ad importanti sviluppi sia nella terapia sostitutiva che in quella genica delle persone affette da Emofilia A, con un significativo miglioramento della loro cura”, come ha commentato a margine dell’annuncio il Prof. Alessandro Gringeri, Chief Medical and R&D Officer di Kedrion.

Kedrion supporterà il progetto - della durata massima di un anno - con un investimento iniziale di 15 mila Euro.

Leggi la news: qui.


18.06.2019 - Kedrion si confronta con i progetti di ricerca tecnologica made in Tuscany

Kedrion è stata la protagonista di un “Partnering Day”, ciclo di incontri promosso dalla Regione Toscana attraverso Invest in Tuscany per mettere in contatto le grandi imprese con progetti di ricerca tecnologica e start-up del territorio toscano.

Con il supporto di Invest in Tuscany e la collaborazione di Local Global e della Fondazione Toscana Life Sciences, Kedrion ha selezionato 12 potenziali partner, che hanno avuto l'opportunità di presentare, nel corso di una giornata dedicata, i loro progetti all'avanguardia in settori come le nanotecnologie, la bioingegneria e la biorobotica. Molteplici sono state anche le aree terapeutiche coinvolte: Immunologia, Allergologia, Neurologia, Ematologia e Malattie Rare.

Leggi la new: qui

06.06.2019 - Kedrion tra i membri della commissione di Unicredit Start Lab

Il Prof. Alessandro Gringeri, Chief Medical and R&D Officer di Kedrion, ha fatto parte della Commissione di UniCredit Start Lab 2019, la piattaforma di Open Innovation lanciata sei anni fa da Unicredit con l'obiettivo di individuare e supportare le start-up più all'avanguardia in diversi settori di business. Come membro della commissione chiamata a valutare i progetti presentati nel campo delle Life Sciences, ha avuto l'occasione di conoscere le idee di giovani imprenditori innovativi ed esplorare nuove opportunità di collaborazione.

Form di Contatto

 
1 Start 2 Complete